Via Sandro Sandri, 45/81 | 00159 Roma

Tel. 06.45924346sport@elis.org

L’ATTIVITÀ SPORTIVA È FONDAMENTALE, AD OGNI ETÀ!

Praticare una qualsivoglia attività sportiva è importante ad ogni età: ce lo ripetono i medici, ce lo fanno notare nelle trasmissioni televisive. Il benessere psicofisico, quasi come risultato di un’equazione, è dato da una sana alimentazione accostata ad un giusto allenamento del corpo.

In età evolutiva, il ruolo di primaria importanza dell’attività sportiva sembra assumere una connotazione ancor più netta: praticare uno sport, per bambini e adolescenti, vuol dire sostenere lo sviluppo dell’apparato scheletrico e muscolare, regolare il metabolismo, favorire la socializzazione…una serie di benefici, sia fisici che psicologici, che non si limitano ad essere tre punti all’interno di una lista.

Insomma, lo sport non andrebbe limitato al tempo libero, né tanto meno essere vincolato dalla “voglia”: dovrebbe essere inteso come un modo diverso di vivere il divertimento ed essere quindi praticato quanto più spesso possibile.

Pensare che lo sport sia utile solo a “non ingrassare” è un grave errore! In realtà, insegna a scoprire i limiti e i talenti del proprio corpo, in modo da lavorarci su e migliorarsi costantemente; insegna il significato di “solidarietà di squadra” e il valore della vittoria, della sconfitta e del sacrificio; ha la capacità di far maturare in ognuno di noi il concetto di ambizione, oltre che stimolarci ad arrivare fino in fondo alle cose, e impegnarci per raggiungere i nostri obiettivi.

Tutti valori molto importanti che se scoperti e allenati con lo sport, sono applicabili più facilmente anche in altri ambiti della vita.

 

Ricapitolando, quali sono i principali benefici di praticare uno sport in età adolescenziale?

“Lo sport fa bene alla salute”
La pratica sportiva aiuta a stare in forma e a rallentare l’invecchiamento cellulare. Se svolta con regolarità, poi, l’attività sportiva stimola il sistema immunitario a difendere il corpo dagli agenti virali esterni e a prevenire l’insorgere di patologie cardiovascolari o deficit a carico del sistema muscolo-scheletrico.

“L’attività fisica aiuta a staccare la spina”
La scuola, spesso, mette sotto pressione bambini e adolescenti che, di fronte alle prime responsabilità, potrebbero bloccarsi o sentirsi costretti a rinunciare al divertimento con conseguenze al limite del catastrofico. Soprattutto negli adolescenti che cercano la “leggerezza”, un interesse efficace allo sport eviterebbe l’abuso di alcolici o sostanze stupefacenti, spesso sintomo di una mancanza totale di interessi e di ansia esistenziale. Lo sport, in questo senso, è un eccellente tranquillizzante con cui allontanare il rischio di incappare in pratiche di questo genere.

“Lo sport aiuta i ragazzi a socializzare”
Grazie allo sport, i ragazzi creano nuovi legami di amicizia e imparano a stare in gruppo. Conoscono il significato della parola lealtà e imparano a rispettare i compagni. Lo sport favorisce la crescita cognitiva, emotiva e sociale.

“La pratica sportiva aumenta l’autostima”
Gli adolescenti e i bambini che praticano attività sportiva sono più sicuri di loro stessi. L’attività sportiva aiuta a incanalare gli istinti aggressivi in maniera socialmente accettata, a essere responsabili, a prendere iniziative, a socializzare e a cooperare. Inoltre, insegna a pensare e a essere propositivi.

“Lo sport è una sana competizione”
Attraverso lo sport, i giovani imparano a competere tra di loro in maniera “sana”: emergere in uno sport non significa vincere a tutti costi, ma fare gioco di squadra per l’ottenimento di un risultato comune e gratificante per l’intero gruppo.

 

Post Scriptum per i genitori…

Bisogna sostenere e incoraggiare i ragazzi a praticare un’attività sportiva evitando pressioni esagerate, utilizzando critiche costruttive e cercando sempre di gratificarli per i loro successi: crescerete bambini e adolescenti sani nel corpo e, soprattutto, nella mente e nei sentimenti.